Incentivi Auto 2013

Il 1 gennaio 2013 è una data da ricordare per coloro che ripongono grandi speranze nelle automobili elettriche, la soluzione tanto attesa per muoversi in completa autonomia senza rinunciare al rispetto dell'ambiente. Lo smog affligge le principali città, non soltanto quelle grandi e non soltanto quelle italiane ed infatti in tutte le nazioni industrializzate si registra un notevole interesse verso le auto elettriche ed in generale i veicoli a ridotto impatto ambientale, come peraltro confermano gli ecoincentivi proposti dai principali governi d'Europa.

Il 2013 sarà così ricordato come l'anno del battesimo ufficiale delle vetture elettriche in tutto il continente grazie a campagne volte a favorirne l'acquisto con bonus che vanno dai 20.500 euro della Danimarca ai 5.000 euro di Italia, Francia e Germania, una cifra importante tutt'al più se considerata come una parte di un progetto più ampio. Contestualmente ai bonus statali è stato, infatti, previsto un piano per la creazione di nuove colonne per le ricariche, al fine di offrire una copertura capillare a beneficio di coloro che hanno scelto (o sceglieranno) la mobilità green.

Sebbene la maggiore novità riguardi le auto elettriche, gli ecoincentivi varati per il 2013/2015 non interessano esclusivamente le vetture a batteria, ma anche quelle ibride, a metano, GPL, a biometano, a biocombustibili e ad idrogeno, purché le loro emissioni di anidride carbonica non superino la soglia di 120 g/km.

Per avere diritto all'invitante incentivo, che può arrivare a 5.000 euro, è necessario scegliere di rottamare la vecchia auto per acquistarne dal minore impatto ambientale, immatricolata a partire dal 1^ gennaio 2013, ricordando anche i fondi stanziati vanno ad esaurimento r pertanto conviene affrettarsi.

Prima però di scegliere quale modello acquistare è utile informarsi nel dettaglio sulle modalità per ottenere lo sconto, dal momento che l'importo del bonus è inversamente proporzionale alle emissioni inquinanti dell'auto. L'incentivo è, infatti, massimo se si compra un'auto con emissioni di CO2 inferiori a 50 g/km, mentre si riduce (pur restando interessante) per le auto ibride, a GPL o metano.

Non dimentichiamo, infine, che accanto agli ecoincentivi statali non mancano i bonus offerti dalle stesse case automobilistiche per motivare le persone a cambiare auto, lasciando il vecchio veicolo inquinante per uno dal ridotto impatto ambientale e dai minori consumi.

I siti consigliati
EcoIncentivi : Il portale che parla degli EcoIncentivi. Informazioni, dettagli, leggi e vantaggi della Rottamazione e degli Incentivi per Rottamare la tua vecchia auto. |
Siti Dove Compro Passatempi Food
Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio